FIGC

DELEGAZIONE REGIONALE CALCIO A 5 SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Un Ales (Piras) per Ales

Continuiamo il nostro tour per raccontare il futsal nel territorio con una realtà nata circa 10 anni fa che quest’anno sta sviluppando la sua attività anche grazie all’arrivo di un tecnico emergente cagliaritano di nome Alessandro Piras. Tra C2, femminile e due giovanili c’è voglia di calcio a 5 anche nel Medio Campidano.

L’Ales calcio a 5 nasce dieci anni fa dalle ceneri dell’Alerese squadra di calcio a 11, dalla voglia di mettersi in gioco e centrare obiettivi che forse inizialmente erano solo un utopia. Il gruppo dei dirigenti è capeggiato dal presidente Mauro Turnu affiancato da Alberto Pala nelle vesti di vice presidente. Quest’anno per la guida tecnica della prima squadra e della femminile si è puntato Alessandro Piras, storico allenatore della Janas e nell’ultima stagione del Futsal Cagliari femminile con cui ha conquistato promozione e Coppa Italia e con cui facciamo questa chiacchierata: “Sono due persone di sicuro affidamento, credo che alla fine della stagione mi odieranno per tutte le mie richieste, ma posso dire che senza sarei perduto. Mi danno una grossa mano anche il mio secondo Andrea Muscas e Marco Massa oltre alla professionalità di Matteo Fois e Francesco Melis tutte persone volenterose di far bene e pronte a dare supporto nel momento in cui sono chiamate in causa. Nota di merito anche al nostro addetto stampa Marco Scintu che ogni giornata scrivere degli articoli interessanti per il web”.

L’Ales c5 con questo nuovo corso ha ben quattro squadre: una prima squadra in C2, la femminile in C1, poi giovanissimi e juniores, sintomo della voglia che c’è del presidente Turnu di creare dei progetti duraturi all’interno del futsal sardo.

La prima squadra è cresciuta tanto in questi mesi contando che può annoverare tra le sue fila ragazzi come Gianmarco Setzu (classe ’98) oppure Daniele Porta e Daniele Porru rispettivamente ’95 e ’94. Una squadra giovane che comunque dà sempre filo da torcere agli avversari.

Come è nata l’esperienza di Piras come tecnico? “Sono arrivato all’Ales per portare la mia esperienza e cercare di dare un’impronta alla squadra. Mi sono sentito da subito parte integrante di tutto. Emblematica la frase del presidente che dopo alcuni giorni mi disse ‘sembra che sia qui da sempre’. Mi stanno facendo sentire a casa sono tutti cordiali e disponibili pero di poter ricambiare con i risultati ciò che mi stanno dando”

Non è un caso che poi sia nata pure la squadra femminile: “All’improvviso, quasi per gioco, sono stato avvicinato da alcune ragazze che mi hanno chiesto se avessi allenato la femminile se ci fosse stata. Io sempre innamorato del futsal in rosa, non ho saputo resistere e ho accettato. Altra sfida, tanto per cambiare!”12193883_1704128626484531_969161635025812919_n

La squadra in rosa dell’Ales ha un roster giovanissimo dove su 15 elementi ben 13 sono ragazze dal 96’ in poi. Hanno tanto da lavorare ma non manca mai l’entusiasmo e la voglia di crescere.

E quando si analizza una stagione, bisogna anche parlare di obiettivi: “Per ora non abbiamo obiettivi specifici se non quello di vincere ogni gara, ma senza nessuna pressione. Verso la metà del campionato vedremo la nostra posizione in classifica e stabiliremo il nostro obiettivo. La società, il mister e la squadra sono molto soddisfatti perché comunque ci ritroviamo a due punti dalla prima in classifica esprimendo anche un buon futsal quindi direi che l’andamento sia più che ottimo. Per la femminile vogliamo imparare giorno per giorno rendendo la vita il più difficile a ogni avversario. Questi cinque punti fino ad oggi racimolati, proprio ieri c’è stata la prima vittoria, sono davvero il frutto della voglia e l’entusiasmo di queste ragazze di cui vado fiero”.

Citazione importante anche per due squadre giovanili, a dispetto delle difficoltà, seguite da Stefano Serra, il portiere della prima squadra e Andrea Serra che ugualmente giocava in C2 ma ha dovuto lasciare per ragioni di lavoro.

Il tranquillo paese di Ales intanto risponde: ad ogni partita in casa c’è il pienone, ma anche nelle trasferte i tifosi seguono gli eventi della squadra e si innamorano giorno dopo giorno del futsal, “sport a volte, un po’ troppo snobbato, ma è una bella sensazione”.

Ultima domanda che gli facciamo, riguarda la differenza tra allenare in un contesto come il capoluogo e abbracciare una società di provincia: “Ti direi la pressione, se non fosse che io prendo tutto forse con troppa serietà, ma forse a Cagliari senti più la pressione di dover vincere del risultato, mentre qui forse si bada più al progetto e al creare qualcosa di più duraturo. Ci sono anche dei contro come le difficoltà di trovare il materiale umano avendo un bacino molto più risicato rispetto a Cagliari”.

Un pensiero finale di Piras: “Ne approfitto per augurare a tutte le squadre sarde impegnate nei campionati nazionali e di portare in alto i colori della Sardegna!”

Dimenticavamo: Ales è molto attiva sul web con due pagine facebook. La prima è una sorta di fanzine curiosa https://www.facebook.com/ArmataBrancaleone/, la seconda è quella ufficiale https://www.facebook.com/AC-ALES-108177320180

Condividi questa news

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

ULTIMI COMUNICATI

COMUNICATO UFFICIALE N 2 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 2 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 943 KB Download: 77 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Personale Dimensione del file: 174 KB Download: 28 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Servizi

COMUNICATO UFFICIALE N 1 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 1 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 1 MB Download: 100 CIRC1LND Dimensione del file: 128 KB Download: 10 CIRC2LND

ASSICURAZIONI

VADEMECUM PER GLI INFORTUNI SPORTIVI

NORME E REGOLAMENTI

MISSION E GOVERNANCE DELLA LND

MODULISTICA

LA SEZIONE CON TUTTI I MODULI SCARICABILI

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.