FIGC

DELEGAZIONE REGIONALE CALCIO A 5 SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Luca Ruggiu, dalla Ferrini alla Nazionale di calcio a 5

“Calcisticamente sono nato nella scuola calcio della Ferrini Cagliari, per poi passare per anni nel settore giovanile della Sigma Cagliari e l’ultimo anno negli allievi dell’Atletico Calcio”. Così comincia la storia di Luca Ruggiu, a sinistra nella foto, una delle migliori espressioni del nostro futsal negli ultimi anni, arrivato fino alla nazionale

– Come ti sei avvicinato al calcio a 5?
Inizialmente la passione è nata grazie ad un amico che mi chiese di andare a vedere una partita al Palaconi del campionato juniores, lui giocava nel CagliariC5 e sfidavano il Basilea, il palazzetto era stracolmo e il calcio a 5 mi colpì subito per il divertimento e l’intensità del gioco. Da quel giorno ho sempre seguito questo sport e in particolare la prima squadra del CagliariC5 che quell’anno vinse il campionato di A2 con tanti elementi che oggi ritrovo con immenso piacere e onore nella mia stessa squadra. D’estate feci degli stage con il Basilea C5 e giocai con loro i primi campionati di calcio a 5 che fortunatamente furono ricchi di soddisfazioni sia dal punto di vista dei risultati che della crescita personale.
– Quali sono stati per ora i momenti migliori?
Ad essere sincero fortunamente ci sono stati davvero tanti momenti belli ed emozionanti ma quelli che ricordo con maggior piacere sono 3; La prima convocazione con la nazionale under 21 nel 2009, l’esordio in serie A1 con il CagliariC5 nella stagione 2010/2011 e per ultimo il primo gol con la maglia azzurra all’inizio di quest’anno in Thailandia.
– Ecco, la nazionale…
Ahimè non sono esperienze facilmente descrivibili, dal momento in cui ti consegnano l’attrezzatura con il tricolore è difficile non avere la pelle d’oca. Ricordo con immenso piacere tutte le esperienze azzurre, sia i raduni che le trasferte, dare il massimo con quei colori addosso non è difficile, chissà che non succeda ancora…
– L’altra faccia della medaglia: le parentesi negative.
Ricordo con maggiore tristezza e rammarico il tiro libero sbagliato a 50′ dal termine della finale play-off di ritorno contro l’Acqua Claudia Roma, chissà, magari sarebbe cambiato qualcosa……….
– Come interpreti il tuo ruolo?
 Mi metto al servizio della squadra. Solitamente gioco nel ruolo di laterale e all’occorrenza in quello di centrale difensivo ma cambia poco, cerco di sfruttare le mie qualità in fase offensiva sia nelle azioni manovrate che sui calci piazzati e concedere poco o nulla in fase difensiva.
– C’è un giocatore a cui ti ispiri e per quale motivo?
Mi fa impazzire Miguelin, giocatore de El Pozo Murcia e della nazionale Spagnola, grande corsa e sinistro impressionante, per me è uno dei migliori in assoluto.
– Rapporto con i tecnici. C’è qualcuno che ha lasciato una traccia più importante?
Ovviamente sono stati importanti tutti, chi per un motivo o per un altro, ma se devo citarne due dico sicuramente Cesar Nunez e Diego Podda; il primo aveva una visione di questo sport molto particolare, studiava nei minimi particolari le partite disputate e da disputare, non regalava nulla a nessuno ma era il primo a dare spazio a chi meritava di giocare al di là dell’età o della provenienza, inizialmente poteva sembrare una persona introversa ma ha sempre messo la faccia prima di noi giocatori. Diego invece, per sua sfortuna, deve sopportarmi per il terzo anno, sperando abbia un esito diverso rispetto agli altri due passati insieme, ed è stato importante e lo è tuttora per diversi motivi, in primis 4 anni fa mi permise di far parte di una rosa di A1 e capire realmente cosa voglia dire giocare a calcio a 5, appena ci fu la possibilità mi diede la possibilità di giocare qualche minuto e questo mi fece un immenso piacere,imparai tantissimo ma ciò che apprezzo di più è il clima che si respira all’interno dei gruppi da lui allenati, andare con piacere alle sedute di allenamento ti fa realmente apprezzare lo sport che stai facendo, e la serenità ti aiuta ad esprimerti al meglio.

– Tu sei uno dei nostri giovani migliori. Ti sei avvicinato da giovane al calcio a 5. Cosa consigli a tanti ragazzi che iniziano a praticarlo?
Poche cose, ma importanti: vedo tanti ragazzi che hanno delle potenzialità immense, soprattutto tecniche ma che si perdono strada facendo, quindi consiglierei sempre tanto impegno, serietà e costanza che sono alla base di tutto perchè a determinati livelli non ci si arriva solo grazie ai piedi buono ma è il contorno che fa la differenza!
– Apriamo il cassetto dei sogni di Luca Ruggiu… cosa c’è dentro?
Il sogno dal punto di vista personale è quello di conquistare sul campo la A1 con il Cagliari Futsal e magari indossare nuovamente la maglia azzurra.
– Com’è Luca Ruggiu lontano dal parquet?
Sono al terzo anno nella facoltà di Amministrazione e Organizzazione e mi auguro di conseguire la laurea nel più breve tempo possibile.  Mi piace uscire e divertirmi come tutti i ragazzi, studio permettendo, e non mi dispiacerebbe a breve gioire per un successo della Roma 😀

– Il tuo rituale pregara?

Mai radersi la barba il giorno della partita e ingresso in campo sempre con il piede destro 😉

Condividi questa news

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

ULTIMI COMUNICATI

COMUNICATO UFFICIALE N 2 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 2 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 943 KB Download: 81 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Personale Dimensione del file: 174 KB Download: 28 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Servizi

COMUNICATO UFFICIALE N 1 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 1 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 1 MB Download: 103 CIRC1LND Dimensione del file: 128 KB Download: 10 CIRC2LND

ASSICURAZIONI

VADEMECUM PER GLI INFORTUNI SPORTIVI

NORME E REGOLAMENTI

MISSION E GOVERNANCE DELLA LND

MODULISTICA

LA SEZIONE CON TUTTI I MODULI SCARICABILI

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.