FIGC

DELEGAZIONE REGIONALE CALCIO A 5 SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Torneo delle Regioni calcio a 5, le rappresentative in partenza

Venerdì prossimo le quattro squadre regionali si ritroveranno per la partenza verso il Tdr. Ecco le sensazioni dei mister

La partenza per il Torneo delle Regioni si avvicina. Mancano pochi giorni mentre in Federazione si lavora senza tregua, si definiscono gli ultimi dettagli, si organizzano le attrezzature e i documenti necessari per la competizione. I quattro tecnici hanno praticamente sciolto le riserve dopo quattro mesi di raduni in giro per la Sardegna. Tante le novità di questa stagione: le rappresentative che hanno fatto tappa in Gallura, il Torneo in Val d’Aosta che riunisce per la prima volta tutte le squadre di futsal e i tecnici in seconda che hanno sostituito in extremis i primi allenatori. L’entusiasmo non manca così come la tensione per l’esordio del weekend.

Ecco intanto le riflessioni dei quattro mister:

Mario Desole (Femminile): “Oggi svolgeremo l’ultimo raduno a Sassari e faremo un’amichevole contro la Torres C5 dopo che la settimana scorsa abbiamo affrontato sempre in amichevole la Puri e Forti Nuoro. Ad eccezione dei primi tre raduni che sono stati fatti solo ed esclusivamente per osservare un po’ tutte le atlete, gli altri sono stati mirati per decidere la rosa che avrebbe partecipato al Torneo delle Regioni.

La scelta non è stata semplice perchè è sempre difficile lasciare fuori qualcuno ma alla fine abbiamo deciso per le 12 ragazze che rappresentano 7 squadre dei nostri campionati regionali. Chi ha più esperienza di me ed ha partecipato alle passate edizioni del torneo dice che a differenza degli altri anni questa squadra sia un po’ più fisica rispetto a quelle precedenti. Ho potuto notare che è un gruppo molto volenteroso, che mi sta dando tanta disponibilità e attenzione. L’obbiettivo è chiaramente quello di fare il meglio possibile ma non conoscendo i nostri avversari non posso esprimermi più di tanto. Quello che chiederò alle ragazze sarà il massimo impegno in tutte le partite,che si divertano,sudino e sopratutto onorino la maglia della nostra regione.

Claudio Zuddas (maschile): Mi preme intanto ringraziare chi ha pensato a me, Davide Marfella e Mario Mura. A quest’ultimo un ringraziamento particolare perché anche se non ha potuto proseguire il suo incarico mi è stato vicino fino all’ultimo raduno.
Non nego che l’emozione è forte e non vedo l’ora che sia domenica pomeriggio per affrontare la prima gara. In tutti questi raduni si è cercato di valutare ragazzi che provenivano da qualsiasi categoria infatti rispetto allo scorso anno la squadra è praticamente nuova. La rosa sarà composta da giovani che militano in sette società diverse tra C1 e C2. I ragazzi fino alla fine si sono resi disponibili e questo mi ha fatto molto piacere e li ringrazio.
L’obiettivo è di ben figurare rendendo il torneo una vetrina importante per i ragazzi. Sicuramente passare il primo turno sarebbe già un bel risultato anche se con la squadra abbiamo deciso che ci farebbe piacere trascorrere insieme la Pasqua! Faccio un grande in bocca al lupo a noi e a tutte le altre tre rappresentative: forza Sardegna!

Tony Petruso (allievi): Ieri si è svolto l’ultimo raduno degli allievi. La squadra è nuova, una incognita vera e propria. Non mi sbilancio troppo, come sempre, perchè è un torneo e tutto va dimostrato gara per gara. Abbiamo fatto due amichevoli per vederli all’opera insieme, per migliorare alcuni aspetti tattici e fare gruppo, abbiamo lavorato bene anche se solo lo stretto necessario per avere una parvenza di squadra. Obiettivo? cercare di fare una bella figura e provare a vincere le gare che giochiamo, nulla di più!

Nicola Marcialis (giovanissimi): la squadra che seguo è composta da ragazzi che si sono dimostrati entusiasti di partecipare ai raduni prima e al TdR poi. Ho cercato di continuare nel lavoro iniziato da Diego, con cui avevamo cercato di dare un’impostazione tattica e un sistema di gioco di base, puntando anche sulla corsa e sull’atteggiamento aggressivo in fase difensiva. Non è facile parlare di obiettivi, intesi come risultati, dal momento che il livello delle altre squadre lo scopriremo dopo la prima partita. credo che l’Abruzzo possa essere la squadra favorita per il passaggio del turno, perché dovrebbe essere una squadra formata da ragazzi che giocano a calcio a 5 in squadre che hanno una struttura e una tradizione di un certo livello. L’obiettivo è quindi per prima cosa far sì che i ragazzi si divertano e facciano un’esperienza che possa essere utile nel loro percorso di crescita sportiva. e magari che lo facciano dimostrando determinazione e orgoglio per indossare la maglia della rappresentativa: il livello tecnico-tattico della squadra è buono e con questi due fattori, i risultati sul campo possono arrivare.

In foto, la rappresentativa allievi.

 

 

Condividi questa news

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

ULTIMI COMUNICATI

COMUNICATO UFFICIALE N 2 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 2 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 943 KB Download: 76 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Personale Dimensione del file: 174 KB Download: 28 Rendicontazione-utilizzo-calciatori-U-23-Servizi

COMUNICATO UFFICIALE N 1 – 2021-2022

Attachments COMUNICATO UFFICIALE N 1 Delegazione C5 – 2021-2022 Dimensione del file: 1 MB Download: 100 CIRC1LND Dimensione del file: 128 KB Download: 10 CIRC2LND

ASSICURAZIONI

VADEMECUM PER GLI INFORTUNI SPORTIVI

NORME E REGOLAMENTI

MISSION E GOVERNANCE DELLA LND

MODULISTICA

LA SEZIONE CON TUTTI I MODULI SCARICABILI

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.